SIGNA - NO MAP - ALTRE DIMENSIONI POSSIBILI NELL’ARTE ((DI PIÙ))

Inviato il Gio, 10/29/2020 - 09:12

Il linguaggio d’arte SIGNA incorpora una forma di esplorazione del futuro basata su un mio particolare sguardo sul processo di formazione della mente nell’essere umano.  

Disegnare su un foglio di carta bianca, non è come disegnare su una mappa.

Ma disegnare secondo il concetto SIGNA - NO MAP non è come disegnare su un foglio di carta bianca.

Immagina di avere una grande spugna rossa che può cancellare le città, i villaggi, le strade, le case e tutti i segni antropici del territorio. 

In sostanza una grande spugna che può cancellare i segni della la storia, che però rimane in “memoria”.

Poi immagina di prendere una grande spugna verde che cancella le isole, le penisole e via, via, le terre dei continenti e i ghiacciai dei poli. 

Immagina poi di usare una spugna bianca che trasforma la superficie dei mari in una immensa superficie liscia dove disegnare cose di tutte le misure che tu puoi attraversare o vedere dall’alto. 

E le forme viventi?  Hanno perso il corpo e le loro anime sono presenze fatte di segni luminescenti che sono allo stesso tempo oggetti immateriali e scrittura, forme di comunicazione, dove ciascun nuovo pensiero diventa subito la nuova forma dello spirito che lo esprime. 

Devo ricorrere a questa narrazione per farvi entrare in alcuni concetti complessi che formano il linguaggio d’arte SIGNA che incorpora una forma di esplorazione del futuro basata su un mio particolare sguardo sul processo di formazione della mente nell’essere umano.

Altre Notizie

Altre Notizie

ANTONINO SAGGIO 29 Ott 2019
INVITO AL MACRO 29 Ott 2019