SPAZIO FISICO E SPAZIO DELLA MENTE NEI SIGNA. ((DI PIÙ))

Inviato il Mer, 10/28/2020 - 10:09

I SIGNA stanno nello spazio fisico attraverso la verità della georeferenziazione, nello spazio della mente attraverso l’artificio della realtà aumentata e l’emozione per il nuovo, sono opere d’arte site specific che si rapportano alla natura senza disturbarla o condizionarla. 

Al di la di cosa siano, le cose davvero nuove portano la festa nel cervello, una scintilla di eternità, ci comportiamo come bambini in culla, ridiamo per il sonaglio, con uno spazio infinito davanti a noi, la nostra anima si espande nell’universo. 

Questo è il motivo che muove e muoverà l’arte e dopo questa, tutto il resto.

Fin dal 2000, per primo, ho portato ed elaborato per l’arte il linguaggio della georeferenziazione, nato per l’utilità e in alcuni decenni, diventato universale e con lo smartphone, tascabile.

La sua principale forza è l’immaterialità.

La sua produzione ha un basso rapporto fra impiego di materiali, fatica fisica umana, ed estensione, forza del risultato di trasformazione culturale e materiale di ciò che coinvolge. 

Altre Notizie

Altre Notizie

ANTONINO SAGGIO 29 Ott 2019
INVITO AL MACRO 29 Ott 2019